1

ULTIME NEWS

C-Lex al fianco del CODIS contro le nuove norme tecniche per le costruzioni in vigore nelle prossime settimane

L’Avv. Veronica Navarra dello studio legale C-Lex ha curato la stesura del ricorso presentato per richiedere sostanziali modifiche del provvedimento che nella sua interezza evidenzia lacune e criticità su un tema delicato qual è quello dei controlli sulle costruzioni e della sicurezza sismica

Partita anche una segnalazione verso l’Autorità Garante della Concorrenza

 Milano, 12 Giugno 2018 – Così non va! E’ unanime il disappunto espresso in modo forte e chiaro dal Consiglio Nazionale dei Geologi e dal Comitato per la diagnostica e la sicurezza delle costruzioni e dei beni culturali, contro le nuove norme tecniche per le costruzioni che applicativa sono entrate in vigore il 22 marzo e sono state seguite da una circolare applicativa.

Per profili diversi il CNG ma soprattutto il CODIS, difeso dallo studio legale internazionale C-lex, attraverso l’avv. Veronica Navarra, hanno fatto ricorso al TAR evidenziando forti ed evidenti criticità nei confronti delle NTC 2018 su un tema importante e delicato qual è quello dei controlli sulle costruzioni.

Le nuove norme restringono il campionamento ai soli Laboratori prove e materiali autorizzati, (nati nel 1971 quali laboratori prova sui materiali edili che verificano la correttezza degli standard prestazionali dei materiali inseriti nel processo costruttivo e con competenza ed esperienza – sinora – limitata all’esecuzione di prove in laboratorio per le sole nuove costruzioni) e impediscono ai professionisti incaricati (anche se riuniti in forma d’impresa, trascurando completamente il patrimonio di professionalità da questi posseduta) di prelevare campioni dalle strutture già esistenti.

Secondo il CODIS il campionamento dei materiali da costruzione non è più di competenza dei professionisti, esperti in diagnostica del costruito e dei beni culturali, incaricati per le analisi di un edificio o di una struttura, ma diventa un’attività per sperimentatori di laboratorio che potrebbero non avere (perché non richiesto) un titolo professionale (ingegnere, architetto o geometra).

Un qualunque tecnicospiega l’Avv Navarra di C-Lex – secondo le nuove norme, per il semplice fatto di essere dipendente di un Laboratorio, potrà effettuare i campionamenti sulle strutture esistenti; mentre un ingegnere, un architetto, un geometra, non potranno più eseguire, in modo autonomo, con la consolidata competenza e responsabilità che contraddistingue da sempre queste figure professionali, alcun prelievo da una struttura per verificarne la sicurezza sismica. Si tratta di una decisione sconcertante anche in considerazione del fatto che i 100 laboratori autorizzati a compiere tali controlli sono troppo pochi per coprire tutto il territorio nazionale e il rischio concreto sarebbe quello del blocco totale di qualunque forma di tutela agli edifici e l’incremento del costo delle indagini causato dall’indebita restrizione della concorrenza”.

C-Lex premiato come studio legale dell’anno per la Privacy

Allo studio legale internazionale C-lex  il premio #IPTMTawards di @legal_community come studio dell’anno per la Privacy . I clienti di C-Lex intervistati hanno detto:” disponibilità ed affidabilità sono i punti di forza del team. Eccellente network e partner sempre in prima linea”.  “Un riconoscimento – ha dichiarato Iacopo Destri, partner dello Studio – frutto di un … Continua la lettura di C-Lex premiato come studio legale dell’anno per la Privacy

Lo studio C-Lex interpellato da Italia Oggi sul tema della Privacy

Lo studio legale C-Lex è stato interpellato da Italia Oggi per un contributo sul tema della Privacy. Clicca di seguito per leggere l’articolo completo merged

L’Avv. Daffarra di C-Lex intervistato dal magazine Gioia sul tema copyright e moda

Da leggere l’intervento dell’Avv Luciano Daffarra dello studio legale C-Lex intervistato come esperto di proprietà intellettuale dalla rivista Gioia per spiegare l’intricata vicenda legata alla violazione del copyright tra mondo della moda e la popolazione dei Masai. Da leggere. Articolo.Masai.2018

C-lex su Harvard Business Review Italia con due pagine di approfondimento legale su pubblicità-protezione dati personali

Sull’ultimo numero di Harvard Business Review Italia, lo studio legale C-lex viene chiamato in causa grazie agli interventi degli avvocati Daffarra e Destri sul tema delicato e attuale della regolamentazione tra comunicazione pubblicitaria e protezione dati personali. Di seguito l’articolo pubblicato in questi giorni.

Successo per l’evento organizzato da The Ruling Companies Associations con gli Avv. Daffarra e Destri di C-Lex

Grande successo per l’incontro organizzato ieri a Milano da The Ruling Companies Associations cui sono intervenuti gli Avv Luciano Daffarra e Iacopo Destri per confrontarsi con un pubblico qualificato della responsabilità degli ISP su diffamazione online e comunicazione, pubblicità e trattamento dei dati sul web. Leggi qui il resoconto dell’incontro  

La comunicazione online e le responsabilità degli ISP: ne parleranno gli avvocati Destri e Daffarra di C-Lex il 22 Novembre a Milano

La Legislazione su big data  e comunicazione online: cosa devono fare gli operatori per adeguarsi gli ultimi regolamenti legislativi ed evitare sanzioni pesanti?  Gli avvocati Luciano Daffarra e Iacopo Destri, dello studio legale internazionale C-Lex, ne parleranno mercoledì 22 Novembre a partire dalle 15-15 a Milano presso Palazzo Parigi (corso di porta nuova, 1, visualizza qui il … Continua la lettura di La comunicazione online e le responsabilità degli ISP: ne parleranno gli avvocati Destri e Daffarra di C-Lex il 22 Novembre a Milano

Il punto sulla normativa internazionale in tema di illeciti tramite web

L’Avv. Daffara, partner dello studio legale C-Lex, sulle pagine di Italia Oggi, fa il punto sulla normativa internazionale in tema di illeciti tramite web. Di seguito l’articolo completo

La responsabilità dei motori di ricerca: sul Sole24Ore l’avv. Daffarra commenta la recente sentenza della Corte Suprema Canadese

In tema di giurisdizione sulla rete è molto importante osservare e studiare il differente impatto delle norme applicabili in materia di libertà di pensiero soprattutto in merito all’estensione territoriale degli ordini giudiziali che coinvolgono soggetti non residenti nello Stato in cui vengono emessi e, talvolta, imprese che non sono state parti delle controversie da cui … Continua la lettura di La responsabilità dei motori di ricerca: sul Sole24Ore l’avv. Daffarra commenta la recente sentenza della Corte Suprema Canadese

Geo-blocking e copyright online: il punto su Italia Oggi dell’Avv. Daffarra

Le piattaforme on-line e il mercato unico digitale – opportunità e sfide per l’Europa. Il Report del 31 maggio 2017 della Commissione Industria, Ricerca e Energia dell’Unione Europea sulle piattaforme on-line e il mercato unico digitale evidenzia, in un contesto regolamentare orientato a ridurre la frammentazione del mercato interno, i seri problemi generati dallo scarso … Continua la lettura di Geo-blocking e copyright online: il punto su Italia Oggi dell’Avv. Daffarra

Sul Sole24Ore il commento dell’Avv. Daffarra di C-Lex su sentenza copyright contro Youtube

Storica sentenza del Tribunale di Torino in tema di tutela del copyright nei confronti di Google-Youtube. Leggi sul  sole24ore il commento dell’Avv. Daffarra dello studio legale internazionale C-Lex.