I PROFESSIONISTI

Anna Maria Magrì

Ha lavorato in Regione Lombardia con la qualifica di Funzionario responsabile della Posizione Organizzativa Quadro di Fascia A denominata “Controlli e certificazioni per gli interventi cofinanziati dall’Unione Europea” presso la Direzione Generale Risorse Finanziarie e Bilancio. E’ docente di Éupolis Lombardia-Istituto superiore per la ricerca, la statistica e la formazione. Presso la D.G. Sanità di Regione Lombardia ha effettuato la revisione del bilancio delle Aziende Ospedaliere e Sanitarie. Ha predisposto nel 2003 gli Attestati relativi alla certificazione alla Commissione Europea di tutti i Programmi comunitari gestiti in Regione Lombardia – FESR/FSE/FEASR  con esito favorevole e nessuna richiesta ufficiale di integrazioni o chiarimenti da parte della Commissione Europea – D.G.Regio. Ha elaborato un “Manuale” per il controllo e la verifica dei progetti cofinanziati dall’Unione Europea che è stato indicato come “best practice” in sede della riunione annuale sui controlli della CE svolta a Copenhagen nel novembre 2001.  Ha elaborato il Protocollo d’Intesa con la Guardia di Finanza, approvato e sottoscritto dal Presidente di Regione Lombardia e dal Generale della G. di F.-Comando Regione Lombardia, ai fini del coordinamento dei controlli e dello scambio d’informazioni in materia di finanziamenti dei Fondi Strutturali comunitari. Il Protocollo d’Intesa è stato approvato dal Comitato Stato/Regioni, recepito a livello nazionale da tutte le Regioni italiane ed è attualmente in vigore. Nel corso della sua  carriera nella P.A. ha effettuato il controllo di 4.396 progetti finanziati dai fondi comunitari FERS, FSE e FEASR e, per l’appropriatezza e completezza di questa attività, è stata segnalata nominativamente nel “Rapport d’audit” della Commissione Europea a seguito della missione svoltasi dal 7 all’11 giugno 2004 “Ce contrôle sur place est d’une grande qualité. Les auditeurs ont l’occasion de prendre connaissance des documents de travail du fonctionnaire (Mme Magrì) chargé du suivi financier et entendent mettre en évidence l’extrême précision de son travail de vérification”